Madrid 22nd congress
2017 ASH Meeting on Hematologic
isth 2017

L'infiltrazione del midollo osseo da parte del mieloma multiplo provoca anemia dovuta a danno reversibile della eritropoiesi


Il mieloma multiplo infiltra il midollo osseo e provoca anemia interrompendo l’eritropoiesi, ma gli effetti della infiltrazione del midollo sull’anemia sono difficili da quantificare.

Le biopsie del midollo osseo dei pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi sono state analizzate prima e dopo quattro cicli di 28 giorni di chemioterapia di induzione della remissione non-eritrotossica.

La conta delle cellule del sangue completa e le concentrazioni sieriche di paraproteina sono state misurate al momento della diagnosi e prima di ogni ciclo di chemioterapia.

Al momento della diagnosi, la zona di midollo osseo infiltrata dal mieloma è risultata correlata negativamente con emoglobina, eritrociti, e cellule eritroidi del midollo.

Dopo una chemioterapia efficace, i pazienti con meno del 30% di infiltrazione da parte del mieloma alla diagnosi non hanno avuto alcuna variazione di tali parametri, mentre i pazienti con più del 30% di infiltrazione da parte del mieloma alla diagnosi hanno aumentato tutti e tre i parametri.

I dati clinici sono stati usati per sviluppare modelli matematici degli effetti di infiltrazione del mieloma sulle nicchie di midollo di eritropoiesi terminale, le isole eritroblastiche.
Un modello di eritropoiesi basato sulla struttura / funzione di isole eritroblastiche è stato esteso alle sezioni del midollo contenenti molteplici isole eritroblastiche.
Nel modello, le cellule del mieloma possono uccidere le cellule eritroidi distruggendo fisicamente le isole eritroblastiche con la produzione di citochine proapoptotiche.

Dopo la chemioterapia, i cambiamenti nelle paraproteine del siero coma misura delle cellule di mieloma e le variazioni nel numero degli eritrociti come misura delle cellule eritroidi del midollo hanno consentito di creare un modello di morte delle cellule da mieloma e di recupero delle cellule eritroidi, rispettivamente.

Le simulazioni di infiltrazione del midollo da parte del mieloma e il trattamento con la chemioterapia non-eritrotossica hanno dimostrato che la distruzione mieloma-mediata e la successiva ricostituzione delle isole eritroblastiche e l'espansione delle popolazioni cellulari eritroidi nelle isole eritroblastiche dopo la chemioterapia forniscono spiegazioni per lo sviluppo dell’anemia e per il suo recupero mediato dalla terapia nei pazienti con mieloma multiplo. ( Xagena2016 )

Bouchnita A et al, Am J Hematol 2016; 91: 371-378

Emo2016



Indietro