Janssen Oncology
GSK Ematologia
Celgene Ematologia
Ematologia Amgen

Polatuzumab Vedotin nel linfoma a grandi cellule B diffuso recidivante o refrattario


I pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) recidivante / refrattario non-ammissibili al trapianto hanno opzioni di trattamento limitate.
Il coniugato anticorpo-farmaco Polatuzumab vedotin ( Polivy ) è mirato a CD79b, un componente del recettore delle cellule B.

La sicurezza e l'efficacia di Polatuzumab Vedotin con Bendamustina e Obinutuzumab ( Pola-BG ) sono state valutate in una coorte a braccio singolo.
Polatuzumab vedotin combinato con Bendamustina e Rituximab ( Pola-BR ) è stato confrontato con Bendamustina e Rituximab ( BR ) in una coorte assegnata in modo casuale di pazienti con linfoma DLBCL R/R non-ammissibili al trapianto ( endpoint primario: tasso di risposta completa [ CR ] valutato alla fine del trattamento ).

La durata della risposta, la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e la sopravvivenza globale ( OS ) sono state analizzate usando i metodi di Kaplan-Meier e la regressione di Cox.

Pola-BG e Pola-BR avevano un profilo di sicurezza tollerabile. La coorte di fase Ib/II Pola-BG ( n=27 ) aveva un tasso di risposta completa del 29.6% e una sopravvivenza globale mediana di 10.8 mesi ( follow-up mediano, 27.0 mesi ).

Nella coorte assegnata casualmente ( n=80; 40 per braccio ), i pazienti trattati con Pola-BR presentavano una percentuale di risposta completa significativamente più alta ( 40.0% vs 17.5%; P=0.026 ) e più lunga sopravvivenza libera da progressione ( mediana, 9.5 vs 3.7 mesi; hazard ratio, HR=0.36, P minore di 0.001 ) e sopravvivenza globale ( mediana, 12.4 vs 4.7 mesi; HR=0.42; P=0.002; follow-up mediano, 22.3 mesi ).

I pazienti trattati con Pola-BR presentavano tassi più elevati di neutropenia di grado 3-4 ( 46.2% vs 33.3% ), anemia ( 28.2% vs 17.9% ) e trombocitopenia ( 41% vs 23.1% ), ma infezioni simili di grado 3-4 ( 23.1% vs 20.5% ), rispetto al gruppo BR.
La neuropatia periferica associata a Polatuzumab vedotin ( 43.6% dei pazienti ) era di grado 1-2 e si è risolta nella maggior parte dei pazienti.

Polatuzumab vedotin combinato con Bendamustina e Rituximab ha determinato un tasso di risposta completa significativamente più alto e ha ridotto il rischio di morte del 58% rispetto a Bendamustina + Rituximab nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivante / refrattario non-ammissibili al trapianto. ( Xagena2020 )

Sehn LH et al, J Clin Oncol 2020; 38: 155-165

Emo2020 Onco2020 Farma2020


Indietro