2017 ASH Meeting on Hematologic
isth 2017
Madrid 22nd congress
Neurologia

Il linfoma plasmoblastico, inizialmente descritto nel 1997 nella cavità orale dei pazienti affetti da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ), è ora riconosciuto come un'entità aggressiva e rara di ...


La progressione della fibrosi epatica in pazienti con emoglobinopatie è fortemente correlata alla gravità del sovraccarico di ferro e alla presenza di infezione da virus dell'epatite C cronica ( HCV ) ...


La continuazione della terapia antimicrobica empirica ( EAT ) per la neutropenia febbrile nei pazienti con neoplasie ematologiche fino al recupero dei neutrofili potrebbe prolungare inutilmente la ter ...


La emocromatosi ereditaria da disturbo da sovraccarico di ferro è più comunemente causata da omozigosi HFE p.Cys282Tyr. In assenza di risultati di studi randomizzati, l'evidenza attuale è insufficien ...


Sono state valutate la sicurezza e la fattibilità della terapia con cellule T modificate con il recettore chimerico dell’antigene ( CAR-T ) anti-CD19 in pazienti con leucemia linfatica cronica ( CLL ) ...


Sebbene le complicazioni infettive rappresentino una causa rilevante della morbilità e della mortalità nei pazienti con mielofibrosi, poco si sa sulla loro incidenza, sui risultati e sui fattori di ri ...


Lo studio RICMAC ha confrontato un regime di condizionamento a ridotta intensità ( RIC ) con un regime di condizionamento mieloablativo ( MAC ) prima del trapianto allogenico nei pazienti con sindrome ...


I sopravvissuti a leucemia linfoblastica acuta infantile ( ALL ) sono a rischio di deficit neurocognitivi associati a fattori di trattamento, individuali e ambientali. Uno studio ha esaminato l'impa ...


Le mutazioni genetiche guidano la patogenesi della sindrome mielodisplastica e sono strettamente associate al fenotipo clinico. Pertanto, le mutazioni genetiche possono prevedere i risultati clinici ...


I risultati di uno studio di fase 1 hanno mostrato che tutti i pazienti con mieloma hanno risposto al trattamento con terapia CAR-T ( Chimeric Antigen Receptor T-cell ) specifico per BCMA. Le tera ...


La mastocitosi sistemica è una rara neoplasia mieloproliferativa eterogenea caratterizzata da anormale proliferazione e attivazione dei mastociti. È stata descritta una grande serie multicentrica d ...


La trasformazione a mielofibrosi secondaria ( MF ) si verifica come parte della storia naturale della policitemia vera ( PPV-MF ) e della trombocitemia essenziale ( PET-MF ). Sebbene la mielofibrosi ...


Nei pazienti con mastocitosi sistemica, diversi aspetti della morbilità restano ancora poco compresi. È stato valutato il rischio di tumori solidi, malattie cardiovascolari, anafilassi, osteoporosi e ...


La fragilità dei pazienti con mieloma multiplo è stata delineata soprattutto per età e performance score ECOG e di recente dal punteggio di fragilità IMWG in base a stato funzionale ( punteggi Activit ...


L'uso del chelante del ferro Deferiprone ( Ferriprox ) per il trattamento del sovraccarico di ferro nei pazienti talassemici è associato a preoccupazioni per l’agranulocitosi, che richiede conte dei n ...