Passamonti Neoplasie ematologiche
Arcaini Ematologia
Bringhen - Mieloma
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Polatuzumab vedotin nel linfoma diffuso a grandi cellule B non-trattato in precedenza


Il linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) viene in genere trattato con Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina e Prednisone ( R-CHOP ).
Tuttavia, solo il 60% dei pazienti viene curato con R-CHOP.

Polatuzumab vedotin ( Polivy ) è un coniugato anticorpo-farmaco mirato a CD79b, che è espresso in modo ubiquo sulla superficie dei linfociti B maligni.

È stato condotto uno studio internazionale di fase 3 in doppio cieco, controllato con placebo, per valutare un regime modificato di R-CHOP ( pola-R-CHP ), in cui la Vincristina è stata sostituita da Polatuzumab vedotin, rispetto a R-CHOP standard, nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B a rischio intermedio o ad alto rischio non precedentemente trattati.

I pazienti di età compresa tra 18 e 80 anni sono stati assegnati in modo casuale a ricevere sei cicli di pola-R-CHP oppure R-CHOP, più due cicli di Rituximab da solo.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) valutata dallo sperimentatore. Gli endpoint secondari includevano la sopravvivenza globale ( OS ) e la sicurezza.

Complessivamente, 879 pazienti sono stati randomizzati: 440 sono stati assegnati al gruppo pola-R-CHP e 439 al gruppo R-CHOP.

Dopo un follow-up mediano di 28.2 mesi, la percentuale di pazienti sopravvissuti senza progressione è stata significativamente più alta nel gruppo pola-R-CHP rispetto al gruppo R-CHOP ( 76.7% vs 70.2% a 2 anni; hazard ratio stratificato per progressione, recidiva o morte, HR=0.73 per regressione di Cox; P=0.02 ).

La sopravvivenza globale a 2 anni non è variata significativamente tra i gruppi ( 88.7% nel gruppo pola-R-CHP e 88.6% nel gruppo R-CHOP ; hazard ratio per morte, HR=0.94; P=0.75 ).

Il profilo di sicurezza è stato simile nei due gruppi.

Tra i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B a rischio intermedio o ad alto rischio non-trattati in precedenza, il rischio di progressione della malattia, recidiva o morte è risultato inferiore tra coloro che hanno ricevuto pola-R-CHP rispetto a quelli che hanno ricevuto R-CHOP. ( Xagena2022 )

Tilly H et al, N Engl J Med 2022; 386: 351-363

Emo2022 Onco2022 Farma2022



Indietro