GSK Ematologia
Celgene Ematologia
Ematologia Amgen
Janssen Oncology

Ponatinib versus Imatinib per leucemia mieloide cronica di nuova diagnosi


Ponatinib ( Iclusig ) ha mostrato una potente attività contro la leucemia mieloide cronica resistente al trattamento disponibile, anche se è associata a occlusione arteriosa.
Uno studio ha verificato se questo profilo di attività e sicurezza si traduce in risultati superiori rispetto a Imatinib ( Glivec ) in pazienti non-trattati in precedenza con leucemia mieloide cronica.

EPIC ( Evaluation of Ponatinib versus Imatinib in Chronic Myeloid Leukemia ) è stato uno studio in aperto, randomizzato, di fase 3, progettato per valutare l'efficacia e la sicurezza di Ponatinib rispetto a Imatinib nei pazienti con nuova diagnosi di leucemia mieloide cronica in fase cronica.
I pazienti provenienti da 106 Centri in 21 Paesi sono stati randomizzati a ricevere Ponatinib orale ( 45 mg ) o Imatinib ( 400 mg ) una volta al giorno fino a progressione, tossicità inaccettabile, o altri criteri per il ritiro.

I pazienti eleggibili avevano almeno 18 anni di età, erano entro 6 mesi dalla diagnosi; erano cromosoma Philadelphia positivi, con performance status ECOG ( Eastern Cooperative Oncology Group ) di 0-2, e non erano stati precedentemente trattati con inibitori della tirosin-chinasi.

L'endpoint primario era la risposta molecolare maggiore a 12 mesi.

Tra il 2012 e il 2013, 307 pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Ponatinib ( n=155 ) oppure Imatinib ( n=152 ).

Lo studio è stato interrotto precocemente, a ottobre 2013, a seguito di preoccupazioni per gli eventi avversi vascolari osservati nei pazienti trattati con Ponatinib in altri studi.

L’interruzione dello studio ha limitato la valutazione dell’endpoint primario di risposta molecolare maggiore a 12 mesi, dato che solo 13 pazienti nel gruppo Imatinib e 10 pazienti nel gruppo Ponatinib erano stati valutati.
La proporzione di pazienti che hanno raggiunto una risposta molecolare maggiore a 12 mesi non differiva significativamente tra i due gruppi ( 8 su 10 pazienti, 80%, che hanno ricevuto Ponatinib e 5 su 13 pazienti, 38%, trattati con Imatinib; P=0.074 ).

11 ( 7% ) dei 154 pazienti trattati con Ponatinib e 3 ( 2% ) dei 152 pazienti trattati con Imatinib hanno presentato eventi occlusivi arteriosi ( P=0.052 ).
Gli eventi occlusivi arteriosi sono stati definiti gravi in 10 ( 6% ) su 154 pazienti trattati con Ponatinib e in 1 ( 1% ) su 152 pazienti trattati con Imatinib ( P=0.010 ).
Il criterio di monitoraggio dei dati per la valutazione dei rischi ( differenza significativa negli eventi ischemici gravi di grado 3 o 4 tra i gruppi ) non è stato raggiunto ( 5 di 154 [ 3% ] vs 1 di 152 [ 1% ]; P=0.21 ).

Gli eventi avversi di grado 3 o 4 osservati in più del 5% dei pazienti nel gruppo Ponatinib sono stati: aumentati livelli di lipasi ( 22 di 154, 14%, vs 3 di 152, 2%, con Imatinib ), trombocitopenia ( 19 di 154, 12%, vs 10 di 152, 7%, con Imatinib ), eruzione cutanea ( 10 di 154, 6%, vs 2 di 152, 1%, con Imatinib ).
Nel gruppo Imatinib, gli eventi avversi di grado 3 o 4 osservati in più del 5% dei pazienti sono stati: neutropenia ( 12 di 152, 8%, vs 5 su 154, 3%, con Ponatinib ) e trombocitopenia ( 10 di 152, 7%, vs 19 di 154, 12%, con Ponatinib ).

Gli eventi avversi gravi che si sono verificati in 3 o più pazienti trattati con Ponatinib sono stati pancreatite ( n=5 ), fibrillazione atriale ( n=3 ) e trombocitopenia ( n=3 ).
Nessun evento avverso grave si è verificato in tre o più pazienti trattati con Imatinib.

L'efficacia del trattamento con Ponatinib nella leucemia mieloide cronica in fase cronica di nuova diagnosi rispetto a Imatinib non è stato valutato a causa della interruzione dello studio, ma i dati preliminari suggeriscono che ci potrebbero essere benefici, anche se con più eventi occlusivi arteriosi rispetto a Imatinib ai dosaggi studiati.
Poiché lo studio EPIC è stato interrotto precocemente, l'efficacia di Ponatinib in questo ambito rimane da stabilire. ( Xagena2016 )

Lipton JH et al, Lancet Oncology 2016; 17: 612-621

Emo2016 Onco2016 Farma2016


Indietro