ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Venetoclax combinato con Citarabina a basse dosi per pazienti precedentemente non- trattati con leucemia mieloide acuta


Le opzioni di trattamento efficaci sono limitate per i pazienti con leucemia mieloide acuta ( AML ) che non tollerano la chemioterapia intensiva.
Uno studio internazionale di fase Ib/II ha valutato la sicurezza e l'efficacia preliminare di Venetoclax ( Venclyxto ), un inibitore selettivo della proteina BCL-2, insieme a Citarabina a basso dosaggio ( LDAC ) negli anziani con leucemia mieloide acuta.

Sono stati arruolati adulti di età pari o superiore a 60 anni con leucemia mieloide acuta precedentemente non-trattata e non-idonei alla chemioterapia intensiva.
È stato consentito un trattamento precedente della sindrome mielodisplastica, compresi gli agenti ipometilanti ( HMA ).
82 pazienti sono stati trattati con la dose raccomandata di fase II: Venetoclax 600 mg al giorno per via orale in cicli di 28 giorni, con Citabina a basso dosaggio ( 20 mg/m2 per giorno ) somministrata per via sottocutanea nei giorni 1 e 10.

Gli endpoint chiave erano tollerabilità, sicurezza, tassi di risposta, durata della risposta ( DOR ) e sopravvivenza globale ( OS ).

L'età media era di 74 anni ( range, da 63 a 90 anni ), il 49% presentava leucemia mieloide acuta secondaria, il 29% aveva avuto un precedente trattamento con agenti ipometilanti e il 32% presentava caratteristiche citogenetiche a basso rischio.

Eventi avversi di grado 3 o maggiore comuni sono stati neutropenia febbrile ( 42% ), trombocitopenia ( 38% ) e diminuzione della conta delle cellule bianche del sangue ( 34% ).

La mortalità precoce ( 30 giorni ) è stata del 6%.

Il 54% ha raggiunto la remissione completa ( CR ) oppure la remissione completa con recupero incompleto della conta ematica ( tempo mediano alla prima risposta, 1.4 mesi ).

La sopravvivenza globale mediana è stata di 10.1 mesi e la durata mediana della risposta è stata di 8.1 mesi.

Tra i pazienti senza precedente esposizione ad agenti ipometilanti, CR / CR con recupero incompleto della conta ematica è stata raggiunta nel 62% dei casi, la durata mediane della risposta è stata di 14.8 mesi e la sopravvivenza mediana globale è stata di 13.5 mesi.

Venetoclax plus Citarabina a basso dosaggio ha un profilo di sicurezza gestibile, e porta a remissioni rapide e durature negli anziani con leucemia mieloide acuta non-idonei alla chemioterapia intensiva.
L'alto tasso di remissione e la bassa mortalità precoce combinata con una remissione rapida e duratura rendono Venetoclax e Citarabina a basso dosaggio un trattamento attraente e innovativo per gli anziani non-adatti alla chemioterapia intensiva. ( Xagena2019 )

Wei AH et al, J Clin Oncol 2019; 37: 1277-1284

Emo2019 Onco2019 Farma2019


Indietro