Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Risultati ricerca per "Chemioterapia"

In un'analisi dell'esito primario di uno studio di fase 3, i pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivante o refrattario precoce che hanno ricevuto Axicabtagene ciloleucel ( Axi-cel; Yescarta ), ...


La terapia con cellule CAR-T mirata all'antigene di maturazione delle cellule B ( BCMA ) ha mostrato attività nel trattamento del mieloma multiplo recidivato o refrattario; tuttavia, la recidiva è anc ...


Gli esiti clinici dei pazienti con linfomi del sistema nervoso centrale ( CNS ) sono notevolmente eterogenei, ma l'identificazione dei pazienti ad alto rischio di fallimento del trattamento è impegnat ...


CYAD-01 è una terapia CAR-T basata sul recettore natural killer ( NK ) gruppo 2D ( NKG2D ), che lega otto ligandi che sono sovraespressi in un'ampia gamma di neoplasie ematologiche ma sono in gran par ...


I bambini di età inferiore ai 3 anni sono stati esclusi dallo studio di fase 2 ELIANA su Tisagenlecleucel ( Kymriah ) nei bambini con leucemia linfoblastica acuta. La fattibilità, la sicurezza e l'a ...


La maggior parte dei pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente in stadio avanzato presenta recidive multiple. È stata valutata la terapia con cellule T esprimenti un recettore chimerico per l’antig ...


La gestione della febbre neutropenica nei pazienti ematologici ad alto rischio è impegnativa; spesso ci sono poche caratteristiche cliniche di localizzazione, e i test diagnostici hanno scarsa sensibi ...


I pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivante o refrattario dopo il trattamento di prima linea che non sono destinati al trapianto di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ) hanno esiti infa ...


La prognosi dei pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivante o refrattario precoce dopo aver ricevuto la chemioimmunoterapia di prima linea è sfavorevole. In uno studio internazionale di fas ...


I pazienti con linfoma a grandi cellule B ( LBCL ) primitivo, refrattario o recidivato, entro 12 mesi dalla terapia di prima linea sono ad alto rischio di esiti sfavorevoli con l'attuale standard di c ...


Nuove terapie per il linfoma follicolare recidivante o refrattario sono comunemente valutate in studi a braccio singolo senza confronto formale con altri trattamenti o controlli storici. Di conseguenz ...


Nonostante il trattamento con nuove terapie e il consolidamento del trapianto allogenico di cellule staminali ( allo-SCT ), gli esiti nei pazienti adulti con leucemia linfoblastica acuta da precursori ...


La gestione contemporanea del linfoma di Hodgkin in fase iniziale ( ES-HL ) comporta il bilanciamento del rischio di effetti avversi tardivi della radioterapia con l'aumento del rischio di recidiva se ...


Rispetto agli intervalli diagnosi-trattamento ( DTI ), uno studio ha mostrato che il DNA tumorale circolante ( ctDNA ) era in grado di misurare il carico di malattia in modo più obiettivo nei pazienti ...


Lo studio di fase 3 GIMEMA-MMY-3006, che ha confrontato la terapia combinata di Bortezomib, Talidomide e Desametasone ( regime VTD ) con Talidomide e Desametasone ( regime TD ) come terapia di induzio ...