Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Celgene Ematologia

Risultati ricerca per "Immunochemioterapia"

I pazienti con linfoma a grandi cellule B ( LBCL ) primitivo, refrattario o recidivato, entro 12 mesi dalla terapia di prima linea sono ad alto rischio di esiti sfavorevoli con l'attuale standard di c ...


Nuove terapie per il linfoma follicolare recidivante o refrattario sono comunemente valutate in studi a braccio singolo senza confronto formale con altri trattamenti o controlli storici. Di conseguenz ...


Rispetto agli intervalli diagnosi-trattamento ( DTI ), uno studio ha mostrato che il DNA tumorale circolante ( ctDNA ) era in grado di misurare il carico di malattia in modo più obiettivo nei pazienti ...


Polatuzumab vedotin ( Polivy ), un coniugato anticorpo-farmaco destinato alla componente CD79b del recettore delle cellule B, ha dimostrato attività come singolo agente e in associazione con Rituximab ...


I pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente rispondono normalmente bene alla immunochemioterapia di prima linea. Alla ricaduta, viene comunemente somministrato Rituximab ( MabThera ) come singolo a ...


Lo studio GALLIUM ha mostrato che Obinutuzumab ( Gazyvaro ) ha prolungato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) nei pazienti precedentemente non-trattati con linfoma fo ...


Lo studio FOLL05 ha confrontato R-CVP ( Rituximab più Ciclofosfamide, Vincristina e Prednisone ) con i regimi R-CHOP ( Rituximab più Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina e Prednisone ) e R-FM ( R ...


Il linfoma a cellule mantellari è generalmente incurabile. Nonostante i tassi elevati di risposta completa dopo l'immunochemioterapia iniziale seguita dal trapianto autologo di cellule staminali, i pa ...


L'immunochemioterapia basata su Rituximab ( MabThera ) ha migliorato i risultati nei pazienti con linfoma follicolare. Obinutuzumab ( Gazyvaro ) è un anticorpo monoclonale anti-CD20 glico-ingegnerizz ...


La chemioterapia ad alte dosi con trapianto autologo di cellule staminali ( ASCT ) è stata dimostrata efficace nel controllo del linfoma follicolare recidivato / refrattario. Sono stati valutati i r ...


Gli studi sul linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) vengono tipicamente valutati utilizzando un approccio tempo- allo-evento con recidiva, ri-trattamento e decesso utilizzati in genere come eve ...


Un negativo impatto prognostico dell’uso di statine nel linfoma è stato sospettato dai dati in vitro che avevano mostrato un’alterazione del legame degli anticorpi anti-CD20. Tuttavia, ulteriori stu ...


Un negativo impatto prognostico dell’uso delle statine nel linfoma è stato sospettato da dati in vitro che hanno mostrato un danno del legame dell’anticorpo anti-CD20. Tuttavia, ulteriori studi clin ...


Il trattamento di pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B con comorbilità cardiache è problematico, poiché questo gruppo potrebbe non essere in grado di ricevere chemioimmunoterapia contenente ...


L’immunochemioterapia con Rituximab ( MabThera ) e Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina e Prednisone ( R-CHOP ) è diventata la terapia standard per il trattamento dei pazienti anziani con linfoma ...