ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Risultati ricerca per "Linfoma a cellule del mantello"

I pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata o refrattaria ad alto rischio o con linfoma a cellule del mantello spesso non traggono benefici duraturi dalla monoterapia con Ibrutinib ( Imbruvic ...


Palbociclib ( Ibrance ) combinato con Ibrutinib ( Imbruvica ) nei pazienti con linfoma a cellule del mantello ( MCL) precedentemente trattato, ha mostrato un tasso di risposta globale del 67% e un tas ...


Sia l'inibitore BTK Ibrutinib ( Imbruvica ) che l'inibitore BCL2 Venetoclax ( Venclyxto ) sono attivi come monoterapia nel trattamento del linfoma a cellule mantellari. Sono stati osservati tassi di ...


I regimi basati su Ibrutinib ( Imbruvica ) da solo e Lenalidomide e Rituximab in combinazione mostrano alta attività in pazienti con linfoma a cellule del mantello recidivante o refrattario. Si è ipo ...


È stato condotto uno studio per esaminare gli esiti nei pazienti con linfoma a cellule del mantello sensibile a chemioterapia in seguito a un primo trapianto di cellule staminali ematopoietiche, confr ...


Il linfoma a cellule del mantello mostra una storia naturale variabile ma risulta incurabile con le attuali terapie.I microRNA ( miR ) sono utili nella valutazione prognostica del cancro.Uno studio ha ...


Benché le strategie di trattamento a dose intensiva o la terapia di induzione ad alta dose seguita da trapianto autologo di cellule staminali abbiano migliorato l’esito in pazienti con linfoma a cellu ...


Una nuova generazione di agenti biologici e mirati potrebbe potenzialmente sostituire gli agenti citotossici tradizionali nel linfoma. La combinazione Lenalidomide ( Revlimid ) e Rituximab ( Mabthera ...


Il linfoma a cellule del mantello è un linfoma a cellule B aggressivo con una prognosi infausta. Sia Ibrutinib ( Imbruvica ) che Temsirolimus ( Torisel ) hanno mostrato attività come agenti singoli in ...


Uno studio di fase I ha mostrato che Blinatumomab ( Blincyto ), un anticorpo anti-CD19, ha indotto un tasso di risposta del 69% nei pazienti con linfoma non-Hodgkin ( NHL ). Sono stati confermati i ...


Il linfoma a cellule del mantello è generalmente incurabile. Il trattamento iniziale non è standardizzato, ma di solito include la chemioterapia citotossica. La Lenalidomide ( Revlimid ), un farmaco ...


Dall’analisi ad interim dello studio di fase 3 LyMa è emerso che la terapia di mantenimento con Rituximab ( MabThera, Rituxan ) dopo il trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche è associata ...


La terapia di combinazione a base di Bortezomib, Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione e migliora il tempo alla pr ...


La chinasi Aurora-A è sovraespressa nei linfomi aggressivi e può essere correlata alle forme istologicamente più aggressive della malattia. È stato disegnato uno studio di fase II su Alisertib, un ...


Obinutuzumab ( GA101; Gazyva ), un anticorpo monoclonale umanizzato anti-CD20, di tipo II e glicoingegnerizzato, è risultato superiore a Rituximab ( MabThera ) in modelli di xenotrapianto di linfoma d ...